GUALDO TADINO

La salubrità dell'aria, la ricchezza delle acque sorgive, il fascino delle sue antichissime origini, fanno di Gualdo Tadino una delle città più interessanti della dorsale appennnica.

La città attuale, si è sviluppataverso le periferie industriali, mentre il centro storico, dominato dall'imponente mole della Rocca Flea, conserva importanti testimonianze del borgo medievale con le sue chiese i suoi vicoli, le sue torri ancora visibili lungola cinta muraria.

 

 

DA VEDERE:

- Basilica Cattedrale di San Benedetto, l' edificioconserva l afacciata romanico-gotica del XIII secolo, con tre portali a tutto sesto ed un rosone a doppio giro di colonnine. All' interno un fonte battesimale rinascimentale, un taberncolo in legno dorato del XIII secolo, un paliotto d'altare con la vicenda di Totila e San Benedetto. All' internoun affresco di Matteo da Gualdo e vari dipinti di Ulisse Ribustini. La cappella conserva le reliquie del Beato Angelo, Patrono della Città.

- la Chiesa di San Francesco, Una delle più belle chiese francescane, importante esempio di gotico umbro, fu edificata fra il 1293 ed il 1315.


- Palazzo Comunale. E' stato riedificato in seguito al  terremoto del 1751 su disegno dell'architetto romano Clemente Orlandi, sul preesistente edificio del XIII secolo e recentemente restaurato.

- Rocca Flea. Maestoso esempio di architetturamedievale, già menzionata in documenti del XII secolo come arce Flebea (poi FLea), era considerata la "arx maior terrae Gualdi", di cui si raccordava la cinta delle mura castellante.


- Valsorda , (alt. 1050 ms.l.m.) Attraversata dal "Sentiero Italia" e dominata dal Monte Serrasanta, dal punto di vista naturalistico e paesaggistico offre agli escursionisti uno spettacolo unico della montagna appenninica.

- Valle della Rocchetta, Area protetta di interesse naturalistico, è nota soprattutto per la purissima acqua minerale che sgorga tra rocce grigie ricche di materiale ferroso. La Gola del Fonno offre un ricco patrimonio naturalisico e dè il punto di partenza di numerosi sentieri che conducono al  Monte Serrasanta e al Monte Penna.

 

 

MANIFESTAZIONI:

marzo/aprile

Processione del Venerdi Santo , preceduta dal suono della "battistrangola", laprocessione che si snoda per le vie cittadine

30 aprile

Festa del Maggio, (loc. San Pellegrino) Antico Rito, dopo aver selezionato la pianta di pioppo più alta, la gente del posto la porta in piazza dove viene scortecciata e aggiunta ad una più piccola, per essere poi innalzata e lasciata lì per l intero mese di maggio.

 

settembre (ultimo fine settimana)

Giochi de le Porte. La manifestazione più importante che si tiene a Gualdo tadino. La città, in quei tre giorni, torna indietro nei secoli e rivive il suo passato, ricostruendo gli splendori del Quattrocento, con i quartieri ornati ciascuno dei propri colori e con il riaccendersi dello spirito di rivalità dei Portaioli che si contendono il Palio di San Michele Arcangelo.

 

 

 

Link utili

- Comune di Gualdo Tadino

- Giochi de le Porte

*info prese da:

- "Tutti i colori delle emozioni - è Umbria. a cura del Gruppo di Azione locale Eugubino-Galdese-Perugino

© 2017 by Mtb Sigillo a.s.d.. Proudly created with Wix.com

Seguici su

MTB SIGILLO ASD

via Ippolito Borghesi,25

06028 Sigillo (PG)